Filippine: l’adolescente si tuffa per la plastica

Ogni giorno rischia la vita raccogliendo rifiuti di plastica

Ranniel si tuffa in uno dei fiumi più inquinati di Manila per meno di due dollari al giorno.

Ranniel, tredicenne, ha lasciato la scuola per sostenere la sua famiglia. Ora rischia la vita, immergendosi in acque inquinate per recuperare i rifiuti di plastica, il risultato di una cultura della plastica monouso a consumo che sta devastando l’ambiente.

 

 

 

Secondo uno studio, i filippini smaltiscono al giorno 163 milioni di bustine monouso di prodotti per la casa. È abbastanza per coprire l’intera area del Metropolitan Manila, profonda un piede nei rifiuti di plastica.

L’ironia è che i soldi che Ranniel guadagna poi vanno a comprare più materie plastiche monouso in quanto sono le uniche cose che la famiglia può permettersi.

 

Questo dovrebbe renderci più consapevoli di trovare alternative alla plastica non biodegradabili, in modo che i giovani adolescenti come Ranniel non debbano passare il loro tempo in situazioni come questa.

Guarda la clip completa della BBC qui.

Video di Howard Johnson e Virma Simonette.